Convegno Internazionale di Studi - Romani, Germani e altri popoli: momenti di crisi fra tarda antichità e alto medioevo

 Grazie alla sinergia tra la Regione Campania, la Città Metropolitana di Napoli, la Fondazione Premio Cimitile, il Comune di Cimitile, i Dipartimenti di Lettere e Beni Culturali dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e di Scienze Umanistiche, Sociali e della Formazione dell’Università del Molise, il Centro Studi Longobardi (CSL) e il Centro di Ricerca Interdipartimentale Federico II dal tardo antico al moderno (CIRTAM), si è svolta ieri la prima delle due giornate del Convegno Internazionale di Studi “Romani, Germani e altri popoli: momenti di crisi fra tarda antichità e alto medioevo”.

 

L’annuale incontro ha visto avvicendarsi in mattinata, nella suggestiva cornice del complesso basilicale, studiosi provenienti da Università e Soprintendenze che, a seguito dei saluti del Presidente del Consiglio Comunale di Cimitile, Dott. Saverio Romano, del Presidente della Fondazione Premio Cimitile, Dott. Felice Napolitano, del Segretario della Pontificia Commissione di Archeologia Sacra, Mons. Pasquale Iacobone, e del Magnifico Rettore dell’Università del Molise, Prof. Luca Brunese, hanno dibattuto - moderati dal Prof. Gabriele Archetti dell’Università Cattolica - di edifici di culto, dinamiche insediative, archeologia funeraria e cultura materiale di età tardoantica e altomedievale in area campana, con un’appendice sull’Istria e la Dalmazia.

 

L’appuntamento è proseguito nel pomeriggio all’interno del Palazzo Vescovile di Nola, dove, accolti dal Vescovo, S.E. Francesco Marino, dopo i saluti dell’Amministrazione comunale di Nola, nella persona di Franco Nappi, e dell’Assessore alle Politiche Sociali di Cimitile, Avv. Joselita Ruggiero Malagnini, si è dibattuto delle profonde trasformazioni che hanno interessato l’Italia centro settentrionale e l’Europa occidentale. Il Convegno Internazionale di Studi prosegue oggi all’Aulario di Santa Maria Capua Vetere, sede del Dipartimento di Lettere e Beni Culturali dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, con la partecipazione di studiosi provenienti da Università e Istituzioni straniere, nei cui interventi saranno presentati dati inediti ovvero una rilettura, alla luce di nuove ricerche e metodi, di tematiche e contesti archeologici già noti.

 

La cooperazione tra enti e istituzioni territoriali, la cui efficacia è testimoniata dalle ventiquattro edizioni del Premio Cimitile, ha portato alla creazione di un itinerario turistico-religioso che è stato presentato lo scorso 10 giugno nel complesso basilicale di Cimitile; questo nuovo progetto è finalizzato alla promozione delle eccellenze del comprensorio nolano, alla cui valorizzazione lavorano alacremente, succedendosi in una simbolica staffetta, le Fondazioni Premio Cimitile e Festa dei Gigli.

 

Please reload

News importanti

Il Premio Cimitile ritorna a Milano

07/10/2019

1/3
Please reload

News recenti
Please reload

Archivio
Please reload

Tags
Please reload

Seguici
  • Facebook Basic Square